CALL FOR APPLICATIONS

The Nazi Occupation and the Extermination of the European Jews. Sources, methods and interpretations: a focus on Italy and Lithuania

 

Trieste, 30 luglio- 4 agosto 2017

Seminario nell'ambito del progetto EHRI per 12 ricercatori, archivisti e storici 

a cura del Mémorial de la Shoah e Vilna Gaon State Jewish Museum di Vilnius in collaborazione con Università di Trieste

>> Leggi le informazioni sul seminario e come candidarsi

_______________________________________________________________________________________________________________________

EHRI2 Call for Fellowships- First deadline for applications September 30, 2015.

Aperte le iscrizioni per borse di ricerca 2016-2018 offerte nell’ambito del progetto europeo EHRI da quindici istituzioni tra le quali il Mémorial de la Shoah di Parigi.

Il progetto europeo denominato EHRI, European Holocaust Research Infrastructure, e lanciato nel 2010 allo scopo di rilanciare, sostenere e condividere la ricerca sulla persecuzione e sul genocidio degli ebrei, proseguirà per ulteriori quattro anni, grazie al finanziamento della Commissione Europea e ai risultati finora ottenuti. Tra questi, la creazione di una piattaforma virtuale che consente a tutti di accedere online gratuitamente, previa registrazione e nei limiti imposte dalle diverse regolamentazioni in materia di tutela della privacy e di dati sensibili, alla descrizione di migliaia di documenti di archivio sulla Shoah sparsi in tutto il mondo (si veda al link, https://portal.ehri-project.eu/).

Tra le prossime attività previste per il periodo 2015-2019, una delle più importanti è rappresentata dall’assegnazione di borse di ricerca rivolte non solo a ricercatori affiliati a istituzioni, musei e memoriali, a dottorandi e post-dottorandi, ma anche ad archivisti e bibliotecari.

Quindici fra le istituzioni partner di EHRI2, tra cui il Mémorial de la Shoah, offriranno complessivamente sui quattro anni 414 settimane di soggiorno presso i propri archivi.

Il bando per candidarsi uscirà ogni 9 mesi sul sito di Ehri e dei propri membri; la prima scadenza per inviare il dossier completo in lingua inglese è il 30 settembre 2015. E’ possibile articolare il proprio soggiorno di ricerca (da minimo una settimana ad un massimo di 4/6 settimane) dividendo le settimane richieste tra più di un’istituzione tra le quindici presenti nel bando, a condizione che la ricerca si svolga presso un paese diverso da quello di residenza.

Hanno la precedenza i candidati provenienti da uno dei paesi dell’Europa orientale.

Leggere attentamente il bando e candidarsi solo se si possiedono tutti i requisiti richiesti (non sono ammessi ricercatori individuali i cui lavori non siano ricompresi in programmi di studio universitario o sostenuti da istituzioni di ricerca). Inglese fluente indispensabile.

Informazioni al link: http://www.ehri-project.eu/ehri-invites-applications-its-fellowship-programme-2016-2018

Presentato a Berlino il 26 marzo il portale EHRI: collegare gli archivi per facilitare e rilanciare la ricerca sulla Shoah https://portal.ehri-project.eu/

Per quattro anni (2010-2014) le venti istituzioni partner del progetto europeo European Holocaust Research Infrastructure (EHRI), tra cui il Mémorial de la Shoah, hanno lavorato per creare questa piattaforma virtuale che rappresenta un nuovo strumento innovativo per contribuire al futuro della memoria della Shoah.

Il portale offre a tutti l’accesso gratuito ad una rete di 1.800 archivi e collezioni di documenti sulla Shoah appartenenti a 51 paesi diversi. Complessivamente, il portale contiene la descrizione in lingua inglese di decine di migliaia di materiali sulla persecuzione e lo sterminio degli ebrei d’Europa durante la seconda guerra mondiale (per la consultazione completa e per la richiesta di riproduzioni, gli utenti dovranno rivolgersi direttamente agli archivi che detengono la proprietà del documento). Nei prossimi mesi, il portale si arricchirà di numerose altre documentazioni messe in rete da istituzioni americane e dei paesi dell’Europa orientale.

Occorre essere consapevoli che tra non molto non ci saranno più sopravvissuti diretti della tragedia in grado di testimoniare e il loro contributo non sarà purtroppo sostituibile. Tuttavia, contribuendo a sviluppare nuovi strumenti per la documentazione e la ricerca sarà possibile compensare, almeno parzialmente, l’assenza di testimoni oculari e gli storici e gli archivisti potranno continuare ad impegnarsi per preservare il ricordo della Shoah.

EHRI, progetto finanziato dalla Commissione europea e coordinato dal NIOD, Institute for War, Holocaust and Genocide Studies di Amsterdam, non è solo una infrastruttura digitale, ma è innanzitutto una rete umana di persone e di istituzioni impegnate nello studio e nella divulgazione della storia del genocidio degli ebrei. Attraverso un ricco e diversificato programma di borse di studio, summer schools per ricercatori, workshops, seminari e conferenze, EHRI intende favorire la creazione di una rete di relazioni e scambi tra ricercatori, archivisti e umanisti digitali. In questo modo, il progetto promuove una nuova interdisciplinarietà e stimola approcci transnazionali per la ricerca sulla Shoah.

Per saperne di più sul progetto EHRI (2010-2015) conclusosi il 31 marzo scorso, si rimanda al sito: http://www.ehri-project.eu/about-ehri

 

EHRI 2 (2015-2019)

Uno sviluppo del progetto EHRI, con nuovi partner tra cui sempre il Mémorial de la Shoah e per l’Italia il CDEC di Milano, sarà avviato nei prossimi mesi.

Laura Fontana è stata riconfermata Coordinatrice scientifica per il Mémorial de la Shoah.

Tra gli obiettivi assegnati, la direzione di seminari sulla metodologia di ricerca sulla Shoah da realizzare per ricercatori e archivisti europei in partenariato con le maggiori istituzioni della Polonia e della Lituania.

_________________________________________________________________________________________________________________________________

Nuove borse di studio EHRI per ricerche e studi sulla shoah a Praga, Monaco e Amsterdam - anno 2014

 

In ragione delle numerose domande pervenute, EHRI European Holocaust Research Infrastructure ha deciso di compiere un ulteriore sforzo e bandire altre borse di Studio per l'anno 2014:

N. 2 al Museo ebraico di Praga

N. 3 all'Istituto di storia contemporanea di Monaco

N. 2 al NIOD, l'Istituto di studi sulla guerra, l'Olocausto e i genocidi di Amsterdam

http://www.ehri-project.eu/fellowships

 

Le Borse di Studio EHRI hanno lo scopo di stimolare e sostenere le ricerche nel campo dell'Olocausto facilitando l'accesso internazionale alle "infrastrutture per la ricerca sull'Olocausto" di alto livello, come ad esempio archivi chiave e collezioni relative alla Shoah.

Le Borse di Studio sono intese sostenere ricercatori e giovani studiosi, in particolare candidati al PhD con risorse limitate. Sono particolarmente invitati a fare domanda i candidati provenienti dall'Europa Centrale e Orientale.

__________________________________________________________________________________________________________________________________

Laura Fontana, EHRI Online

Training and Summer School Paris

     Head Italian Department, Mémorial de la Shoah

 

In March 2013 I joined the EHRI family, as I was appointed by the Mémorial de la Shoah coordinator for this project, that is probably one of the most challenging projects I have ever been involved into. I am very excited to have this opportunity and to be involved in so many important activities, like preparing the summer school for European researchers, the online courses and also taking part in the international meetings organised by EHRI. Having these opportunities to meet other EHRI colleagues and exchange ideas about the goals of our work to teach and research the Holocaust is extremely important and enriching....

>>> vedi sito EHRI   

____________________________________________________________________________________________________________________________________

Un progetto europeo per rilanciare e sostenere la ricerca e la formazione sulla Shoah. Venti istituzioni insieme per un unico grande obiettivo.

Nel 2010, venti istituzioni tra le più importanti in Europa e nel mondo (tra cui il Mémorial de la shoah e Yad Vashem), hanno unito le forze per avviare un progetto sostenuto dalla Comunità europea denominato “EHRI, European Holocaust Research Infrastructure”. 

Continua a leggere sul progetto..

anche su: www.ehri-project.eu

___________________________________________________________________________________________________________________________________________

Dalla dispersioni delle fonti ad un approccio integrato di ricerca sulla shoah

Seminario sul progetto EHRI European Holocaust Research Infrastructure

Lunedì 2 giugno (10h-17h30) al Mémorial de la shoah, aperto solo a dottorandi, ricercatori, archivisti, direttori di musei e memoriali e studiosi della shoah affiliati a un centro di ricerca o istituto universitario. Il seminario si svolgerà in lingua inglese e francese, senza traduzione in italiano.

Leggi il programma  

Informazioni: laura.fontana@memorialdelashoah.org

Scheda iscrizione 

_______________________________________________________________________________________________________________________